Rottamazione cartelle: approvata la proroga

Più tempo per rottamare le cartelle esattoriali. Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge di proroga al 21 aprile, dal 31 marzo, del termine di adesione alla definizione agevolata dei ruoli, la cosiddetta rottamazione delle cartelle. E’ quanto si apprende al termine della seduta. L’estensione del termine dà anche la possibilità a Equitalia e agli altri enti della riscossione di rispondere ai contribuenti non più entro il 31 maggio ma entro il 15 giugno.
Le operazioni di “definizione agevolata dei ruoli” stanno andando avanti da diverse settimane con un ritmo molto sostenuto, circa 12.000 domande al giorno per un totale di 550.000 richieste di adesione. E il sito di Equitalia ha registrato un milione e mezzo di accessi da quando è stato varato il provvedimento. Però era evidente che, nonostante lo sforzo notevole della società di riscossione, la proroga degli orari di apertura, i tempi erano troppo stretti per la definizione di tutte le operazioni.
La proroga era stata inserita inizialmente nel decreto terremoto, che però ha tempi di approvazione piuttosto lunghi, si parla del 6 aprile, e quindi si rischiava una settimana di inattività tra la prima scadenza e l’attivazione della proroga.

  • gplus
  • pinterest