Bonus di 600 euro per stagionali e intermittenti

Lo Stato italiano con il Decreto Rilancio ha stanziato tantissimi nuovi aiuti per le imprese e i cittadini italiani.

Contributo a Fondo perduto per liberi professionisti ed Ecobonus sono alcuni delle agevolazioni attivate dal Decreto.

Oggi parliamo nuovamente del Bonus di 600 euro per i liberi professionisti.

LA PROROGA

Dalle ultime news riguardante il Decreto Rilancio sappiamo di certo che avranno tempo fino al 3 giugno i lavoratori autonomi che avevano diritto al bonus di 600 € per il mese di Marzo e non hanno ancora fatto domanda.

I Professionisti che invece hanno già percepito l’indennità a marzo, hanno ricevuto o riceveranno automaticamente quella di aprile senza bisogno di richiederla ancora una volta sul portale.

I NUOVI BENEFICIARI

La proroga della data di scadenza della presentazione è avvenuta anche perché dovranno pervenire anche le domande delle categorie escluse dal Decreto Cura Italia e previste dal Decreto Rilancio.

A precisarlo è l’ Inps con una circolare che si riferisce al decreto Rilancio.

In particolare il Decreto Rilancio riconosce per i lavoratori autonomi iscritti al Fondo di Pensioni Lavoratori dello Spettacolo un’indennità pari a 500 € per i mesi di Aprile e Maggio 2020.

I requisiti di accesso suddividono i possibili beneficiari in due platee:

  • I lavoratori che hanno già fruito per il mese di marzo (non devono presentare una nuova dichiarazione)
  • Lavoratori iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello spettacolo con almeno 7 contributi giornalieri versati nel 2019, con un reddito non superiore ai 35.000 euro.

Tali lavoratori dello spettacolo devono presentare domanda entro e non oltre il 3 Giugno.

Inoltre non devono essere titolari di trattamento pensionistico diretto e non devono essere alla medesima data titolari di un rapporto di lavoro dipendente.

I LAVORATORI STAGIONALI E INTERMITTENTI

Le novità del decreto non finiscono qui.

Infatti anche i lavoratori intermittenti, quelli con un contratto occasionale, i lavoratori incaricati di vendite a domicilio e gli stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali potranno richiedere all’inps il Bonus di 600 €.

“Nelle scorse settimane, con un apposito decreto a mia firma- scrive su Facebook il Ministro del lavoro Nunzia Catalfo- sono stati destinati 220 milioni di euro ai lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori intermittenti; con contratto di lavoro autonomo o occasionale; lavoratori incaricati alle vendite a domicilio. Categorie che – ha spiegato- in conseguenza dell’emergenza CoronaVirus, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro”.

EROGAZIONE DEL BONUS

Collegandosi al sito dell’Inps tutti questi lavoratori potranno richiedere il bonus.

Nella sezione “Indennità 600 €” si richiederà il bonus per i mesi di marzo, aprile e maggio, introdotto dal Decreto Cura Italia e prorogato con il Decreto Rilancio.

Fatta la domanda, i tre mesi verranno erogati in un’unica soluzione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità, effettua l’iscrizione alla newsletter di Foceri&partners